Porto di Pomégues – Isola di Frioul

0

Se ti piace l'articolo condividilo con i tuoi amici !

Ultimo aggiornamento: Giu 13, 2017 @ 19:48

Porto di Pomégues

In un colpo d’occhio
Coordinate: 43°16.277’N, 005°18.161’E

Protezione onde e vento: SW / W / NW / N
Fondo: sabbia, roccia e alghe

Limiti e divieti: Esiste una zona limitata da una linea di boe gialle.

 

 

Descrizione

All’entrata del porto naturale è possibile dare fonda. Il porto serviva da porto mercantile, poi divenuto zona di quarantena per le imbarcazioni provenienti dal nord Africa o dall’Asia minore, prima di farle entrare a Marsiglia. Il fondo è roccioso ed è consigliato utilizzare il grippiale per recuperare l’ancora. La baia è esposta al traffico in entrata e uscita dal porto di Marsiglia. Si possono ancora vedere le “bitte” ricavate nella roccia.

Share.

About Author

Libero professionista nel web design e nella consulenza informatica (LALU Solutions), appassionato di vela e amante delle vacanze un po’ fuori dal comune. Possiedo la patente d’altura senza limiti e finora ho navigato in Patagonia (Capo Horn e Canale di Beagle), nel Canale della Manica (Bretagna e Inghilterra), nel Mediterraneo (Adriatico, Tirreno, Ionio, Baleari, Alboran), nello Stretto di Gibilterra, alle Canarie e la TRANSAT dalla Martinica a Gibiliterra. La mia ultima esperienza mi ha portato nel mare della Tasmania e nell'Oceano Indiano, navigando da Whangarei in Nuova Zelanda su lungo la costa est dell'Australia fino a Darwin, da dove ho continuato per Cocos Islands arrivando a Mauritius. La vela mi permette di praticare altre due grandi passioni: viaggiare e fotografare. La strada è lunga e sicuramente non semplice, ma a piccoli passi sto cercando di raggiungere il mio obiettivo: riuscire ad acquistare una barca a vela e partire alla scoperta del mondo via mare.

Leave A Reply