Il tuo GPS è pronto per il Week Number rollover del 6 aprile ?

0

Il 6 aprile 2019 termina la seconda “epoca GPS”: il Week Number, un parametro fondamentale per stabilire il tempo, si riazzererà e potrebbe portare la data indietro di 20 anni.

Ma cos’è il Week Number e quali sono le sue vulnerabilità ?

I satelliti GPS trasmettono messaggi come i CNAV e i MNAV che contengono diversi dati, tra cui il Week Number.

Il Week Number è un numero di 10 bit con un range che va da 0 a 1023. È utilizzato dai ricevitori GPS per impostare la data corrente e per altri calcoli. Il Week Number 0 segna l’inizio di un’epoca GPS e incrementa di settimana in settimana: in un epoca abbiamo quindi 1024 settimane, ovvero all’incirca 20 anni. L’attuale epoca GPS (siamo nella seconda) è iniziata nell’agosto del 1999 e terminerà il 6 aprile 2019 giungendo alla 1024esima settimana. Tenendo conto che il GPS Time è in avanti di 18 secondi rispetto all’orario UTC, il rollover avverrà il 6 aprile 2019 alle 23:59:42 UTC. In quel momento il parametro Week Number ripartirà da 0, ponendo qualche interrogativo. Ogni ricevitore potrà reagire differentemente: potranno esserci errori nei dati di sistema e di navigazione, in alcuni casi è possibile che vengano rilevati errori nella calcolazione del tempo, in altri si potrebbero presentare anomalie legate all’orario/data sbagliata. Alcuni ricevitori saranno invece in grado di correggere i calcoli basandosi sulla data del firmware del produttore (se mantenuti aggiornati) o grazie ad altri sistemi implementati appositamente per risolvere questo problema.

Quali apparecchi sono interessati ?

Tutti gli apparecchi che sono stati prodotti oltre 10-15 anni fa e che hanno un ricevitore GPS che non ha mai ricevuto un aggiornamento di firmware.

Tra questi possiamo trovare i chartplotter con gps incorporato, sistemi per l’aviazione, i gps portatili, i navigatori per automobili, i time server (NTP), moduli GPS per l’industria, etc.

Raccomandazioni

Visto che un epoca si è già conclusa nel 1999, il problema è già conosciuto da tempo. I ricevitori GPS prodotti dopo il 2005-2010 non dovrebbero riscontrare problemi in quanto i produttori hanno apportato i correttivi necessari per superare questo limite.
È comunque consigliato tenere aggiornato il firmware del ricevitore GPS in quanto è possibile che il produttore abbia implementato ulteriori correttivi.

In caso di dubbio, ma soprattutto in caso di un apparecchio ricevente sensibile e importante, chiedere al produttore se il suo prodotto presenta questo problema. L’European Aviation Safety Agency (EASA) avverte: se non è possibile confermare che l’apparecchio in uso non è interessato da questo problema, è da ritenersi potenzialmente soggetto a problemi e di conseguenza si devono adottare le dovute misure.

GPS di nuova generazione e altri sistemi

I ricevitori GPS di ultima generazione utilizzano un Week Number a 13 bit. Tredici bit binari rappresentano circa 157 anni per epoca, per cui questi ricevitori GPS non saranno interessati da questo problema.

Altri sistemi di posizionamento come il russo GLONASS, l’europeo Galileo o il cinese BeiDou, non sono interessati da questo problema.

Maggiori info

Comunicati ufficiali sul GPS Week Number rollover:

Iscriviti alla newsletter per non perdere i prossimi articoli !


Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2019 @ 20:42

Share.

About Author

Libero professionista nel web design e nella consulenza informatica (LALU Solutions), appassionato di vela e amante delle vacanze un po’ fuori dal comune. Possiedo la patente d’altura senza limiti e finora ho navigato in Patagonia (Capo Horn e Canale di Beagle), nel Canale della Manica (Bretagna e Inghilterra), nel Mediterraneo (Adriatico, Tirreno, Ionio, Baleari, Alboran), nello Stretto di Gibilterra, alle Canarie e la TRANSAT dalla Martinica a Gibiliterra. La mia ultima esperienza mi ha portato nel mare della Tasmania e nell'Oceano Indiano, navigando da Whangarei in Nuova Zelanda su lungo la costa est dell'Australia fino a Darwin, da dove ho continuato per Cocos Islands arrivando a Mauritius. La vela mi permette di praticare altre due grandi passioni: viaggiare e fotografare. La strada è lunga e sicuramente non semplice, ma a piccoli passi sto cercando di raggiungere il mio obiettivo: riuscire ad acquistare una barca a vela e partire alla scoperta del mondo via mare.

Leave A Reply

Non perdere i prossimi articoli !

Trovi interessante il blog Yamana Sailing Life ? Lascia il tuo indirizzo e-mail, sarai informato quando verrà pubblicato un nuovo articolo !