Eliminare i debiti – preparare le finanze per la partenza (parte 2)

3

Se ti piace l'articolo condividilo con i tuoi amici !

Eliminare i debiti prima della partenza è un aspetto molto importante per vivere il nostro lungo viaggio sereni e senza preoccupazioni. 

Viviamo in una società dove le persone sono sempre più indebitate: se una volta c’era principalmente solo l’ipoteca, oggi c’è il leasing dell’auto, le rate per la televisione, le rate per il forno a microonde e per ogni più piccola e futile cosa. Personalmente non amo avere debiti, infatti l’unico che ho al momento è il leasing dell’automobile. Tra poco meno di un anno terminerà il contratto e dovrò valutare cosa fare.

Da una parte il leasing ti permette di avere un automobile sempre nuova e questo evita di avere spese di riparazioni e sorprese varie che si avrebbero con un automobile d’occasione datata. È vero però che alla scadenza del contratto dovrò ancora mettere sul tavolo una certa somma iniziale per prendere una nuova automobile in leasing, avrei sempre la quota mensile da versare (attualmente di CHF 330.-/mese) e dovrei continuare a pagare obbligatoriamente la casco totale (attualmente CHF 1’350.-/anno). E questo solo per un auto che utilizzo per fare a dir tanto 12 volte Locarno-Menton all’anno (quando vado in barca a vela) e qualche piccolo spostamento serale a Locarno.

Acquistare una buona occasione, o ritirare l’attuale auto in leasing (in questo caso saprei oltrettutto che è in ottime condizioni), mi permetterebbe di:

  • eliminare la casco totale, abbassando probabilmente di CHF 600.- l’assicurazione auto
  • eliminare le quote mensili del leasing (CHF 330.- x 12 = CHF 3’960.-)

Complessivamente potrei risparmiare CHF 4’560.- all’anno e non avrei più debiti.

Un’altro debito molto comune è l’ipoteca sulla casa. Alcuni anni fa stavo guardando per prendere un appartamento, ma poi non ho concluso niente.
Per chi ha questo debito, le vie da percorrere sono due: se si ha intenzione di fare solo qualche anno sabbatico, l’opzione di affittare la casa durante l’assenza è probabilmente quella più sensata. Si avrebbe un entrata mensile e al ritorno ci sarebbe ancora la casa. Chiaramente questa opzione implica una certa responsabilità finanziaria, perché il mancato pagamento dell’affitto può diventare un problema.

L’altra possibilità è quella di vendere la casa, estinguendo così il debito e ricavando anche qualcosa per la crociera.

Vedi gli altri articoli sull’argomento “finanze“.

 
Ultimo aggiornamento: Mar 12, 2018 @ 09:09

Share.

About Author

Libero professionista nel web design e nella consulenza informatica (LALU Solutions), appassionato di vela e amante delle vacanze un po’ fuori dal comune. Possiedo la patente d’altura senza limiti e finora ho navigato in Patagonia (Capo Horn e Canale di Beagle), nel Canale della Manica (Bretagna e Inghilterra), nel Mediterraneo (Adriatico, Tirreno, Ionio, Baleari, Alboran), nello Stretto di Gibilterra, alle Canarie e la TRANSAT dalla Martinica a Gibiliterra. La mia ultima esperienza mi ha portato nel mare della Tasmania e nell'Oceano Indiano, navigando da Whangarei in Nuova Zelanda su lungo la costa est dell'Australia fino a Darwin, da dove ho continuato per Cocos Islands arrivando a Mauritius. La vela mi permette di praticare altre due grandi passioni: viaggiare e fotografare. La strada è lunga e sicuramente non semplice, ma a piccoli passi sto cercando di raggiungere il mio obiettivo: riuscire ad acquistare una barca a vela e partire alla scoperta del mondo via mare.

3 commenti

Leave A Reply