Il giro del mondo in barcastop

0

Se ti piace l'articolo condividilo con i tuoi amici !

Varcata da poco la soglia dei trent’anni, con un solido lavoro nella finanza milanese, Alberto Di Stefano decide di lasciare tutto e di partire per il giro del modo in barca a vela. Sogno di per sé non originale e sempre più frequente che si trasforma però in un vero e proprio nuovo modo di viaggiare. Il libro è il resoconto di un anno di viaggio all’insegna dell’improvvisazione, viaggio che, solo guardando indietro, si presta a essere strutturato in regole. Da una parte narrazione di viaggi e incontri, dall’altra manuale su come fare per costruirsi un’esperienza di barcastop minimizzando i rischi e sfruttando appieno i benefici.

Parere personale: lettura piacevole, scorrevole, la curiosità di scoprire il seguito del viaggio induce a leggerlo d’un fiato e nel contempo porta molti consigli per chi vuole intraprendere una vacanza in barcastop. Il libro espone anche alcune problematiche relative alla convivenza in barca e per questo motivo può essere uno spunto di riflessione anche per gli skipper che intendono prendere a bordo equipaggi ingaggiati lungo la rotta.

Autore: Alberto Di Stefano
Editore: Feltrinelli
Collana: Feltrinelli Traveller
Data di Pubblicazione: 2007
Genere: narrativa, geografia generale, viaggi
Pagine: 382
Peso gr: 467
EAN: 9788807885556

Share.

About Author

Libero professionista nel web design e nella consulenza informatica (LALU Solutions), appassionato di vela e amante delle vacanze un po’ fuori dal comune. Possiedo la patente d’altura senza limiti e finora ho navigato in Patagonia (Capo Horn e Canale di Beagle), nel Canale della Manica (Bretagna e Inghilterra), nel Mediterraneo (Adriatico, Tirreno, Ionio, Baleari, Alboran), nello Stretto di Gibilterra, alle Canarie e la TRANSAT dalla Martinica a Gibiliterra. La mia ultima esperienza mi ha portato nel mare della Tasmania e nell'Oceano Indiano, navigando da Whangarei in Nuova Zelanda su lungo la costa est dell'Australia fino a Darwin, da dove ho continuato per Cocos Islands arrivando a Mauritius. La vela mi permette di praticare altre due grandi passioni: viaggiare e fotografare. La strada è lunga e sicuramente non semplice, ma a piccoli passi sto cercando di raggiungere il mio obiettivo: riuscire ad acquistare una barca a vela e partire alla scoperta del mondo via mare.

Leave A Reply